La gamme de produits s’élargit. Les anneaux laminés de Metal Leghe arrivent

Metal Leghe ha ampliato la gamma dei prodotti deformati a caldo. Accanto ai prodotti piani (bare tonde, quadre, piatti) e ai forgiati, a partire dal mese di maggio l’azienda potrà offrire ai propri clienti gli anelli laminati,  adatti per la realizzazione di componenti di vario tipo.

Per arrivare alla realizzazione di questa tipologia di anelli laminati, Metal Leghe ha lavorato in sinergia con un partner per arrivare a realizzare un prodotto di qualità. E’ stata sfruttata una tecnologia di produzione tipicamente usata nei manufatti d’acciaio. Prove e Test fatte su materiali forgiabili (Cupro Alluminio, Ottone, e Ottone al manganese) hanno permesso di mettere a punto un prodotto di qualità elevata. Questo tipo di lavorazione conferisce al pezzo una migliore integrità strutturale complessiva. L’eliminazione della struttura fusa (a grano grosso) migliora le proprietà meccaniche di resistenza.

Un prodotto che diventa quindi sintesi perfetta tra la continua ricerca di innovazione di Metal Leghe e l’esigenza di offrire al cliente un prodotto altamente performante e di qualità.

Metal Leghe est le premier en matière de sécurité alimentaire et d’hygiène grâce à son alliage Cupro-Aluminium

Metal Leghe ancora una volta all’avanguardia sul fronte dell’innovazione e della sicurezza. Un primato confermato all’interno del convegno internazionale sul rame “Copper Alloys 2018 che si è tenuto nei giorni scorsi a Milano. Nell’occasione Metal Leghe ha presentato i risultati di una sfida durata due anni e portata avanti insieme all’Università degli Studi di Geneva. Un percorso che ha portato alla creazione di una particolare lega di rame, il Cupro Alluminio (CuAl10Fe3) particolarmente indicato per il settore alimentare. Metal Leghe diventa cosi la prima azienda in grado di offrire ai propri clienti un materiale conforme alle norme vigenti in tema di igiene e sicurezza alimentare.

Nella ricerca condotta da Metal Leghe e Università di Genova la lega è stata testata nella produzione di pasta italiana e i risultati sono stati positivi: gli esperimenti hanno infatti confermato una maggiore sicurezza in termini di efficienza e cura per la salute umana.
Un risultato che conferma ancora una volta l’attenzione sul fronte della sicurezza e della qualità dei prodotti e materiali utilizzati, sempre all’avanguardia e sempre un passo avanti rispetto al mercato.